Il Progetto

ChainRelAction è una campagna social che nasce dall’intento di combattere l’estremismo violento in Italia. La campagna si inserisce nel progetto, commissionato da EdVenture Partners e supportato da Facebook, che si propone di combattere e arginare l’estremismo violento a livello mondiale. Per ogni nazione è stato selezionato un ateneo incaricato di sviluppare questo progetto, e per l’Italia è stata scelta l’Università Cattolica del Sacro Cuore, e in particolare gli studenti di Comunicazione. Guarda il nostro video!

Il nostro scopo

Il fine di ChainRelAction, oltre a combattere l’estremismo violento, è quello di sensibilizzare le persone a livello locale, proponendo forme di comunicazione conformi alle regole di rispetto per il prossimo e per l’opinione altrui. In particolare, tra le manifestazioni di estremismo violento in Italia, ChainRelAction si propone di combattere gli hate crime – tra cui anche gli hate speeches – e le reazioni xenofobe nei confronti degli immigrati, argomento molto sensibile nel nostro Paese, promuovendo valori positivi quali l’integrazione, la tolleranza e la convivenza.

Il nome

Il nome della campagna “ChainRelAction” è il frutto di un gioco di parole per indicare un’azione iscritta in una relazione, in modo da generare una reazione:

  • Chain: una catena di persone che, mandando la loro foto con un semplice gesto e gli hashtag, vogliono dire “no” all’odio nei confronti degli immigrati e promuovere l’integrazione;
  • Action: un’azione semplice ma carica di significato;
  • Relation: le buone relazioni che intercorrono tra le persone che si fanno la foto, sono il primo passo per promuovere la bellezza dell’integrazione e della tolleranza.

Il nostro invito

Con questo, non solo vogliamo opporci alla negatività della xenofobia, ma anche affermare valori positivi. Quindi l’invito ad unirsi alla catena è anche questo il frutto di un gioco di parole: con l’hashtag #JoinTheChainge vogliamo invitare tutti ad unirsi a questa catena (chain), che promuove un cambiamento (change).

Crediamo che il minimo cambiamento, dato da un nuovo atteggiamento positivo da parte di tante persone, possa portare a cambiamenti più grandi.

Guarda il video!

Attachments